La Luna
Simbolismo, miti, archetipi, significati e influenze

Luna Piena

Da Lei, dal suo immortale capo, un diffuso chiarore si spande sulla Terra
e una sovrumana bellezza appare sotto la sua Luce:
l’aria buia si fa luminosa di fronte alla sua corona dorata e i raggi splendono quando dall’Oceano,
lavate le bianche membra, indossata la veste lucente, la divina Selene,
aggiogati i bianchi puledri dal collo robusto, lancia in avanti il cocchio splendente
e appare, dopo il tramonto, al culmine del mese...

(Inni Omerici)

La luna Piena è uno spettacolo che ha da sempre affascinato l’uomo, ispirato versi e componimenti musicali, spinto l’animo umano alla Creazione.
Il Plenilunio avviene quando l’emisfero lunare interamente illuminato dal sole è completamente visibile dalla terra e riempie gli occhi e il cuore.

Questo è un momento di completezza, il ciclo è arrivato al culmine, le energie di tutte le fasi precedenti e successive sono contenute in quel disco perfetto e luminoso che appare nel cielo.

   

Luna al Plenilunio, Luna della Luce

Piena di luce, piena di vita, sazia di nutrimento, sazia di tempo.
La Luna Piena è forma raggiunta, intima soddisfazione, compimento, riuscita.
Ora, più che mai, è Lei.
Dea svelata, radiante, fecondante.
Senza Passato, senza Futuro, Eterna Luna.
Non è forse implicita, la luna piena, in tutte le altre lune?
Non accede Ella al tempo fuori dal tempo, modello di ogni luna che è stata e verrà?

La Luna Piena è infinitamente semplice e infinitamente complessa insieme.

luna dea E' Semplice come il cerchio, figura perfetta, di curva ininterrotta, di rotondità ancestrale, primaria.
E' la Luna cui tendono tutte le precedenti, in crescendo ordinato. La Luna che aspettiamo, nei giorni prima, dicendo "sì, quasi, ma non ancora". La Luna che colma ogni sua mancanza, che ora davvero c'è, tutta.
Luna da cui ci lasciamo riempire, che riecheggia in noi lo stesso compimento, lo stesso cerchio raggiunto, da cui ci facciamo abbracciare e in cui ci lasciamo andare.
Siamo finalmente al culmine, quando la Luce rifulge Signora, si innamora delle acque, sbiadisce la notte.

Sorge anticipata da chiarore potente, incendia d'argento il mare al suo alzarsi, irradia la sua luce ultraterrena facendo vibrare le anime. Talvolta si espande, circondandosi del suo alone chiaro, rotondo, che ne riecheggia la luce.

Non inclina, la luna piena, appare più o meno grande per via del suo viaggiare più vicina o più lontana dalla terra, ma è ugualmente rotonda in ogni stagione e in ogni latitudine, salda nella sua totalità. Non lascia dubbi, la Luna Piena.

E nel contempo al plenilunio è complessa come i sogni di cui è portatrice, Regina della Notte che si contrappone al Giorno e al sole sua fonte, in tensione inesausta. Ogni mese la luna piena è diametralmente opposta al sole (di cui riceve e riflette appieno proprio per questa sua posizione i raggi), transita nel segno opposto a quello del sole creando una tensione accesa lungo un asse di cui la luna occupa una polarità, il sole l'opposta. Luna e Sole, Femminile e Maschile, Yin e Yang. Niente affatto conciliante, la sua energia.


Raggiunto il centro della notte ne domina il buio con i suoi raggi fecondanti. Il Luno, maschile la luna è stata, per non poche antiche culture, grazie al suo potere ingravidante.

Potenti maree sottili si innalzano e muovono incessantemente, generando inquietudine, sonni leggeri, istinti da Lupa che scorrono nelle vene e ci vorrebbero fuori, nei boschi, nelle radure, a celebrare.
Nel suo compimento, la luna apre a mancanze, nostalgie, malinconie.
Ci incontra inquiete, interroganti, nella tensione fra dimensioni che qui si schiudono le une alle altre, mondi i cui veli si squarciano, quando creature di altri piani scivolano nei nostri, aprendo spazi di estasi e di terrore.

Al Pleniluni, tutto è teso verso l'alto, verso quella luna rotonda; le piante al loro massimo nella direzione ascendente, i fiori più profumati, i poteri guaritivi più intensi, la linfa densa e ricca; è il momento della raccolta delle erbe medicinali nella loro stagione.

E' la Luna della Magia, la Luna Sacra alla Dea in cui da tempo immemore le donne si incontrano per celebrere i misteri mescolare le energie e sorelle danzare l'appartenenza alla Vita, il Potere. E' la luna del 'drowing down the moon", quando la Sacerdotessa si fa Dea e ogni donna ne diventa frammento luminoso. E' il tempo dell'evocazione e della preghiera, direzione del Sacro di cui più che in altri momenti si sente la spinta.

La sua pienezza si usa dire copra un arco di circa tre giorni (tre notti), anche se sta ad ognuna la sensibilità di sentirne la 'durata' di coglierne, più che con lo sguardo con i sensi sottili, la discesa.

 



Muse dal dolce canto, figlie di Zeus Cronide, esperte
di canzoni, celebrate Selene dalle ampie ali....

poi il gran ciclo si compie,
e i raggi della luna che cresce scendono più luminosi
dal cielo: allora essa è per i mortali segno e presagio.

(Inni Omerici)

 

 


La Luna Piena, tradizionalmente indicata nei calendari con un tondino bianco, sta ad indicare la massima riflessione della luce solare da parte della Luna. E' la Luna "adulta", il volto della Dea Madre realizzata, appagata, al massimo del suo splendore. Comporta visibilita', soddisfazioni, riconoscimento dei propri meriti, gratificazioni dalle nostre azioni e dalle nostre idee per tutti, ma in particolare per le persone e per tutto cio' che corrisponde al Segno ove si svolge.

lune lune
           

La fase mestruale ad essa associata è la Fase della Madre, siamo nel periodo ovulatorio, potremmo sentire il bisogno del contatto con la natura e con la Terra, non permettiamo che il nostro desiderio di sentirci unite e Colei che Crea si dissolva.

La Luna piena è un momento, fugace, permettiamoci di viverlo, non è come per le altre fasi un periodo lungo giorni, in cui possiamo e anzi dobbiamo imparare a riconoscere gli influssi e poi viverli, questo momento ha bisogno di essere lasciato libero di esprimersi.

Il cerchio perfetto della luna presto tornerà ad essere falce, il cerchio deve imparare ad essere spirale perché le energie di tutte le fasi lunari ci portano un Dono, un regalo che in Luna Piena possiamo distribuire al mondo.

Le Dee madri associate a questa fase lunare sono fra le altre Demetra, Gaia, Iside, Yemaja.

 





 

Luna e Sole, due opposti in equilibrio
Luna piena è sempre opposta al sole, che la illumina. Questo fa sì che ad ogni plenilunuio, luna e sole si trovino in due segni zodiacali opposti (ad esempio a novembre la luna piena è in Toro mentre il sole si trova in Scorpione, la luce del sole Scorpione ci giunge di notte riflessa e trasformata dalla luna nel suo opposto, il Toro). La luna piena crea quindi un ponte fra gli opposti, portandone in primo piano la dinamica. Facce di una stessa medaglia, gli opposti aprono uno spazio energetico, un asse energetico.
La dinamica degli opposti può evidenziarsi in negativo come in positivo, dando luogo a vibrazione armonica come a tensione.
Il Plenilunio è quindi anche occasione per lavorare sull'equilibrio degli opposti, sulla dualità che si manifesta in ogni aspetto della vita: Luna e Sole, femminile e maschile, emozioni e ragione, emisfero destro ed emisfero sinistro, fusione e identità...

Parte di questa dinamice appare nei sogni, che in luna piena sono spesso più intensi e portatori di una visione ulteriore.
La Luna piena infatti è anche il tempo delle percezioni più sottili, della meditazione e della chiaroveggenza. La dinamica energetica diventa così la spinta all'apertura alle dimensioni altre.


Nascere in luna piena
La luna è piena quando il sole, opposto ad essa, con la sua luce la illumina interamente.
Metaforicamente questa fase corrisponde all’apertura delle gemme, che si spalancano al caldo dei raggi solari ed alla fioritura della pianta.
Analogamente chi nasce in luna piena ha una forte spinta alla visibilità, al successo personale.
C’è il bisogno di essere riconosciuti e gratificati per ciò che si è fatto e per i frutti del proprio lavoro.
Vi è altresì  la capacità di comprendere e collegare con chiarezza, senza ombre, le relazioni personali e i fattori sociali.


Luna piena e giardinaggio
la luna piena è molto adatta alla accolta delle erbe medicinali. I fiori sono più profumati e le foglie ricche di linfa e pincipi attivi.
Per informazioni più dettagliate, vedi la nostra sezione luna e giardino.



luna crescenteMeditazioni per la luna piena:
Puoi acquistare la meditazione che abbiamo creato per accompagnarti nelle energie della Luna Piena  (vai alla pagina)

Oppure puoi scegliere una delle nostre meditazioni per le dee della luna piena (Yemaya e Kwan Yin) alla pagina delle meditazioni registrate.

Puoi inoltre trovare suggerimenti per connetterti con le energie di questa fase lunare alla pagina spirali di Luna Piena.





lunafataluna crescente


Testo di Manuela Caregnato, Anna Pirera
e altre collaboratrici del sito
per www.ilcerchiodellaluna.it
ultimo aggiornamento: settemre 2013

Immagini:
dee lunari di Andrew Gonzales
altre immagini dalla rete









 



Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito del Cerchio della Luna e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente i nostri calendari lunari in omaggio.



Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   




Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it