Femminile
Parole e versi che ci hanno ispirato nel mondo del femminile


I sogni delle donne



Vi sono alcuni sogni ricorrenti tra i sogni delle donne, che delineano uno sfondo archetipico prevalente nell’inconscio femminile.

Sogni di perdita
di oggetti, figli, etc.
Un sogno tipico è la perdita della borsa, oggetto così tipicamente femminile che non c’è donna che ne sia priva nonostante tutte le infinite differenze di stili e di forme o di mode. E’ il sogno di chi ha smarrito, temporaneamente, la propria identità e soprattutto la propria identità di donna. Perdere la propria borsa-utero è l’inizio di una ricerca che ci conduce nelle profondità della nostra psiche, all’inseguimento di chi siamo e cosa vogliamo. A volte la borsa è un borsellino o uno zaino, oppure una valigia, spesso ha a che vedere direttamente con il problema della sognatrice, un problema di identità di genere, problemi nel rapporto con i soldi, nel trasportarsi da una realtà ad un’altra, a viaggiare verso mondi nuovi.
E’ importante in quei sogni capire chi è il ladro, come abbiamo perduto ciò che abbiamo perduto, e qui troviamo un altro motivo archetipico importante, il sogno di Barbablù, il ladro, l’assassino che irrompono nella nostra psiche e ci tolgono qualcosa che ci appartiene, una parte di noi.
Ci siamo dimenticate nostro figlio da qualche parte, un bambino, un neonato che piange, che è triste, che dorme.

Partiamo alla ricerca di questa parte di noi, perduta, come fece Demetra la dea greca delle messi e della giustizia, la Madre, quando partì alla ricerca di Kore, la figlia, la Fanciulla, rapita da Ade, il dio degli Inferi, approfittando di un momento di incoscienza.

Così la coscienza delle donne, la nostra Madre interiore, affronta lutto e disperazione, e si mette alla ricerca della Figlia, di ciò che porta gioia e rinnovamento, creatività e gioco, riportando alla luce le nostre parti inconsce, che nell’incontro con il Predatore rischiano di rimanere inconsapevoli e perdute. E, come Demetra, questo legittimo ricongiungimento dobbiamo pretenderlo da Giove, il padre degli dei, misurarci con il potere maschile, di una società patriarcale, e con il nostro potere di ottenere ciò che vogliamo, così anche la Figlia potrà riabbracciare la Madre, da Kore diventerà Persefone, regina, cosciente di ciò che ha attraversato, ritroveranno insieme consapevolezza e giustizia.


Sogni della gravidanza
In gravidanza sono molti i problemi che una donna deve affrontare ed elaborare spesso per la prima volta, la paura dell’ignoto, la separazione e la perdita, la trasformazione del nostro corpo, il mistero della nascita. E molti sono i sogni che affrontano questi temi.

Un sogno tipico è la perdita di un dente. I denti sono parte di noi, ma allo stesso tempo succede che si perdono, il nostro corpo lo sa, come quando ha perso i denti da latte, pronto per i denti nuovi. Il nostro inconscio affronta così il problema del parto, il bambino-dente che abbiamo cresciuto dentro di noi, curato, amato come una parte di noi, si deve separare da noi, deve nascere, per diventare un altro, nostro figlio.

Il tema dell’alterità è trattato in molti altri sogni tipici della donna in gravidanza, sognare di partorire animali o esseri strani e deformi non indicano cattivi presagi ma paure, e il lavoro dell’inconscio che elabora il mistero e la “stranezza” di un corpo altro che cresce e si sviluppa dentro di noi.

Spesso si sognano piedi o mani del feto che sbucano dal nostro corpo come se fosse di gomma, ecco che la nostra “donna notturna” ci ricorda che il nostro corpo “può” affrontare le incredibili trasformazioni della gravidanza e del parto.


Testo originale di Emanuela Geraci per http://www.ilcerchiodellaluna.it © 2007
Inserito nel sito www.ilcerchiodellaluna.it nel marzo 2007



Bibliografia
Adami Rook Patrizia, Le due femminilità, Bulzoni editore 1984
Deutsch Helen Psicologia della donna, Boringhieri 1977


 

Il Cerchio della Luna è anche su Facebook: vieni a trovarci!
______________________________________________________________________________________________________



Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente il nostro calendario lunare in omaggio.



Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   


Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it