La Luna
Simbolismo, miti, archetipi, significati e influenze


La Luna Calante

Dalla luna piena in poi l'astro lunare si fa man mano più sottile, la sua curva più intima, la sua luce, via via in diminuzione, più nascosta.


Luna Calante, Luna del Ritorno


Il Plenilunio trascorso da un soffio ed eccola in cielo, appena diminuita, la prima luna calante.
Ancora gravida della pienezza rotonda del culmine la luna dolcemente inizia a ripiegare, a ritrarsi.

Ventre della Dea, Ella darà alla luce alla fine del lungo parto il suo doppio, la Luna Numinosa, la luna oscura.

Si sottrae pian piano, la luna calante, è luna ritrosa, lascia andare parte della sua luce e dà inizio al suo viaggio di riavvicinamento al Sole. Si inoltra nella notte, allungandosi verso il giorno, oltre l'alba. Lascia spazio alle luminose stelle, prima di apparire.


Luna calante che invita anche noi a lasciar andare, al potere del soffio espirante, ad immergerci dentro.
Luna calante di movimento fluido, che discende verso la Terra, che ritorna alla Madre.

Raggiunto il suo culmine, la luna riprende in discesa, senza fretta, pigra e ancora sazia.
Si inclina nel dar via quanto della coppa ha riempito, si affaccia al mattino, scolora nella luce del giorno.

E' Luna matura, che ha vissuto ed è stata, energia di donna che molto ha dato e continua a dare, a spendere di sè, senza sforzo, con naturalezza.
Poi si farà Luna anziana, che ammaestra all'essenza, Luna alchemica, che scioglie e coagula, introduce ai Misteri.

La Luna Calante cede la sua pienezza alla materia che oscura assorbe, è tempo di radicamento, di ritorno a casa, alla Fonte.
Nel movimento calante della luna le energie si ritirano, i fluidi scendono verso il basso, le radici si espandono. Cresce ciò che è invisibile e si attivano via via le energie ctonie.

E' tempo di raccogliere, di fare conserve, di portare all'interno, al sicuro.
Decrescita è la sua parola, movimento difficile nel tempo odierno, che echeggia virtù desuete come il risparmiare, il sapersi accontentare di meno, il ridurre e il digiunare.
Si invita da più parti alla decrescita, anzi, alla decrescita felice, a quell'alleggerimento dell'avere bisogno di meno, del poggiare sull'interno più che sull'esterno, allo scioglierci finalmente dai lacci imprigionanti del dovere a tutti i costi aumentare - aumentare performance, produttività, ricchezza.
Eppure di quell'altro nome - perdita - con cui si designa lo stesso movimento, si fatica a leggerne la bellezza, la grazia, l'armonia. Fatichiamo ancora a rallentare, noi.

La magia della luna calante è centrifuga, creativa, adatta a tracciare limiti, a segnare confini, alla pulizia e alla purificazione. E' insieme intima e lucida, fa spazio, scioglie i nodi, depura.

La luna ci mette lo stesso tempo, a decrescere, che a crescere, con esattezza matematica. Perchè la Luna, Regina del tempo, è maestra di aritmetica, del calcolo più antico, quello dei giorni, dei mesi, del femminile.

Dopo un primo calare lento e pacato giunge al passaggio del suo quarto, netto passaggio che invita alla selezione, di qua o di là, da lasciare, da tenere. Diritta e secca come la scure della Dea o più gentilmente inclinata, la luna del passaggio ci convoca allo scadere dell'ora, nel ponte fra notte e giorno.

Per poi continuare la discesa in cui torna a farsi Apertura, coppa, questa volta ad ospitare l'oscurità, ad accogliere il buio. Complementare alla crescente, la sua femminile apertura si volge alle profondità dell'invisibile così come si era aperta alla luce. Non preferisce, Signora del Ciclo, l'una all'altra, ad ognuna offre il suo tempo per coglierne i doni.

Si assottiglia, riduce il suo apparire alle ultime ore della notte, concentra e rallenta.
Invita al riposo, come un'amaca sospesa, a lasciar andare il superfluo, a poggiare solo sulla sottile linea dell'anima. E da lì può ospitare l'altra sua parte e di essa riempirsi, mentre le maree del buio si fanno più potenti, le profondità del tempo e delle antiche radici più vicine, la Dea Ecate prepara le chiavi dei cancelli dell'ultima discesa, quella che porta oltre il regno della luce.

Stupisce accorgerci che, in effetti, sia sposa promessa in questo tempo, la Luna, che si prepara ad incontrare il suo sposo, il Sole, e ad esso congiungersi, alfine, nel Novilunio.

 

luna1
&;
luna3
 
luna2
 
luna4
 
luna5

Lasciò andare

Lasciò andare.
Senza un pensiero o una parola, lei lasciò andare.
Lasciò andare la paura.
Lasciò andare i giudizi.
Lasciò andare la confusione di opinioni che sciamano intorno alla testa.
Lasciò andare l' indecisione in lei.
Lasciò andare tutte le ragioni "giuste".
Totalmente e completamente,
senza esitazione o preoccupazione, ha appena lasciato andare.
Lei non ha chiesto nessun consiglio.
Lei non ha letto un libro su come lasciare andare ...
Lei non ha pregato le Scritture.
Ha appena lasciato andare.

Lasciò andare tutti i ricordi che la legavano.
Lasciò andare tutta l'ansia che le impediva di andare avanti.
Lasciò andare la progettazione e tutti i calcoli sul giusto.
Non ha promesso di lasciar andare.
Lei non ha scritto la data.
Non ha fatto alcun annuncio pubblico e messo nessun annuncio sul giornale.
Lei non ha controllato le previsioni del tempo o letto il suo oroscopo quotidiano.
Ha appena lasciato andare.

Lei non ha analizzato se lei avrebbe dovuto lasciar andare.
Non ha chiamato i suoi amici per discutere la questione.
Lei non ha fatto un trattamento spirituale.
Lei non proferì una parola. Ha appena lasciato andare.
Nessuno era in giro quando è successo.
Non c'era nessun applauso o un coro di congratulazioni.
Nessuno è stato ringraziato.
Nessuno si è accorto di nulla.
Come una foglia che cade da un albero, lei ha appena lasciato andare.

Senza nessuno sforzo.
Senza nessuna lotta.
Né bene né male.
Era quello che era, ed è proprio questo.
Nello spazio di lasciarsi andare, lei lascia che tutto sia.

Un piccolo sorriso appare sul suo viso.
Una leggera brezza soffia attraverso di lei.
E il sole e la luna splendono sempre.


(Safire Rose)

 

 

 

Le energie della Luna Calante
Quando la luna è calante la direzione favorita è la diminuzione. Questo vale per ogni cosa, facendo attenzione al fatto che le nostre energie hanno una direzione centrifuga in luna calante, e quindi più diretta verso l'esterno e l'attività.

La luna calante depura, asciuga, trasuda ed espira, quindi è adatta a fare ogni tipo di pulizia della casa e del corpo, fare conserve, seguire diete dimagranti (in questi giorni si assimila meno), disintossicanti, depuranti e ad affrontare operazioni chirurgiche, nonchè ad allontanare cattive abitudini ed attitudini. e conseguentemente è adatta agli incantesimi di allontanamento, eliminazione.

lune lune luna luna
           
Il corpo non è un mondo distaccato dalla psiche-anima nell’antica e sempre nuova conoscenza olistica, noi siamo un tutt’uno ed è in questa visione che la luna Calante riversa i suoi influssi sul corpo femminile : questa è la fase in cui l’ovulo non fecondato si prepara ad essere rilasciato, le energie della donna vanno esaurendosi, si ritirano , discendono in profondità.
In questo periodo, chiamato Fase dell’incantatrice, potreste sperimentare stati d’animo assai diversi fra loro. Potreste sentirvi più sensuali ma questa sensualità si manifesta a volte in maniera aggressiva, potreste sentire i vostri sensi affinarsi e divenire più intuitive, sono segnali che vi spingono sempre più all’interno di voi stesse.
La creatività che non si è manifestata con la fecondazione dell’ovulo ha bisogno di essere espressa in altro modo, si agita in voi, vuole uscire ed essere liberata, se questo non avviene potreste sentire frustrazione e bruschi cambi di umore.

 

La luna Calante dunque, ci prende per mano, con dolcezza ci apre le porte interne di noi e poi ci suggerisce di trasformare il passato ( che può essere visto anche come l’ovulo non fecondato) in un presente ricco di Consapevolezza e Conoscenza.

Rappresenta simbolicamente la Dea matura, saggia e capace di scegliere, di gestire le energie. Centratura e profonda spiritualità la caratterizzano. Le Dee associate a questa fase sono, tra le altre, le Erinni, Sofia, Estia, Persefone, Ishtar, Ecat




Il periodo della luna calante può essere suddiviso in tre parti:

luna1Luna Secca
La Luna "secca" e' quella che intercorre tra la Luna Piena e l'Ultimo Quarto. La secchezza e' simbolicamente in analogia con il Principio Maschile, solare, diurno. Contrariamente all'espansione "umida", la Luna Secca esprime energie che comportano una retrazione della sostanza, producono restringimento e riduzione.
Quindi favoriscono l'assottigliamento, l'affinamento, la selezione e la scelta, in un'ottica di ricerca dell'essenziale, della compattezza. E' ovviamente legata alla fase calante.


luna2Ultimo Quarto

Tradizionalmente rappresentato con la gobba a sinistra, indica il momento nel quale un quarto della superficie lunare e' illuminato.  La fase dell'ultimo quarto e' un momento di vaglio, di cernita, di selezione severa e di verifica. E' allora che si avviano i processi di individuazione ed eliminazione di cio' che e' diventato obsoleto ed e' necessario eliminare, trascurare, superare o dimenticare. L'Ultimo Quarto di Luna aiuta a mettere a fuoco le cose con occhi capaci di valutarne la validita' e la capacita' di cernita del buono dal cattivo e' molto forte, soprattutto per il Segno nel quale la fase lunare avviene.


luna4Luna fredda
Viene denominata Luna Fredda la fase Lunare che intercorre tra l'Ultimo Quarto e la Luna Nuova. Si tratta di un'energia che e' l'esatto opposto di quella che caratterizzava la fase calda della Luna, e di conseguenza sara' in analogia con il principio statico contrario all'espansione. Comporta una forza che si esplica attraverso la concentrazione, la retrazione e l'immobilismo. Possiamo pensare alla fase di Luna Fredda come ad un periodo nel quale le energie si concentrano, si inibiscono e si irrigidiscono, frenando ogni processo plastico.



La luna si muove intorno alla terra con un ciclo della durata di 29.53 giorni, che formano il mese lunare.
La miglior metafora per rappresentare il ciclo lunare, come possiamo leggere anche nella sezione dedicata alla luna e il ciclo mestruale femminile, è l’albero, dalla sua nascita o seme, al fiore, al frutto, all’appassire delle foglie, al diffondersi di nuovi semi.

 


luna calante1Placida notte, e verecondo raggio
della cadente luna; e tu che spunti
tra la tacita selva in su la rupe,
nunzio del giorno; oh dilettose e care
mentre ignote mi fur l’erinni e il fato,
sembianze agli occhi miei;


G. Leopardi, Ultimo canto di Saffo




Nascere in luna calante:

Luna secca: Ci troviamo qui  nella seconda metà del viaggio della luna, quando la luce solare non la illumina più nella sua pienezza, ma inizia a diminuire sul lato destro.
Metaforicamente, sempre paragonando il ciclo lunare alla vita dell’albero, questa è la fase che segue la fioritura (plenilunio), quando i petali dei fiori si staccano per lasciare il posto al crescere dei frutti.
Analogamente chi nasce in questa fase, definita luna calante, ha il dono di saper mettere in pratica le sue conoscenze ed esperienze. Si tratta di persone anche molto portate a riconoscere e mettere in risalto la parte migliore degli altri e dell’altrui lavoro.  Sono ottimi promotori di tutto ciò che ritengono meritevole di essere diffuso.


Ultimo quarto: La luna è giunta all’ultimo quarto del suo viaggio mensile, e ci mostra solo la sua metà che si trova a sinistra della sfera.
Questo è il momento che corrisponde a quando le  foglie e ciò che resta del fiore cadono a terra, lasciando i frutti sui rami mentre le capsule giacciono secche a terra.
Per analogia chi nasce nella fase ultimo quarto di luna, aspira fortemente a concretizzare i propri ideali  nella vita di ogni giorno. Sono persone che sentono di dover difendere le proprie convinzioni a tutti i costi, e questo può renderle anche un po’ rigide. Soprattutto si tratta di individui che non si spaventano di  lavorare per un futuro che non sempre vedranno ma  dei cui benefici godranno le generazioni a venire.


Luna fredda: La parte di luna illuminata dal sole è ormai sottilissima, come una sottile falce, visibile alla sinistra della sfera.
Questa fase corrisponde metaforicamente all’esplosione delle capsule seminali, che proiettano i semi sul terreno tutto attorno.
Coloro che nascono in questa fase, detta anche  luna balsamica, sono persone sensibili, dotate di un senso quasi profetico del futuro.  Sono dotate di grandi capacità intuitive e di una forte emotività. Sebbene si muovano sulla strada della propria realizzazione personale, sentono intensamente la responsabilità del destino sociale, e per questo sono molto adatte a lavorare per il collettivo.




Luna calante e giardinaggio
la luna calante favorisce lo sviluppo delle radici, nelle piante i succhi si ritirano dalla superficie. La maggior parte delle potature si effettua con la luna calante e lo stesso vale per le opere contro i parassiti, meglio ancora se con luna in segni di terra. Compostaggio, concimazione e semina di ciò che cresce sottoterra sono altre attività indicate. Per informazioni più dettagliate, vedi la nostra sezione luna e giardino.

Meditazioni per la luna calante:
Puoi acquistare la meditazione che abbiamo creato per accompagnarti nelle energie della Luna Calante  (vai alla pagina).
Oppure puoi scegliere una delle nostre meditazioni per le dee associate alla luna calante (Sofia, Ecate) alla pagina delle meditazioni registrate.
(Sofia si armonizza con la direzione spirituale, caratteristica di questa fase, mentre Ecate ci conduce nel tema della scelta e della scoperta del nostro potere interiore)


Puoi inoltre trovare suggestioni per connetterti con le energie di questa fase lunare alla pagina delle Spirali di Luna.

 

 


O falce di luna calante
che brilli su l'acque deserte,
  o falce d'argento, qual mèsse di sogni
   ondeggia al tuo mite chiarore qua giù!


     Aneliti brevi di foglie,
     sospiri di fiori dal bosco
       esalano al mare: non canto non grido
        non suono pe 'l vasto silenzio va.

                              Gabriele d'Annunzio, Canto novo




lunaluna crescente

Testo di Manuela Caregnato, Anna Pirera
e altre collaboratrici del sito
per www.ilcerchiodellaluna.it
ultimo aggiornamento: settembre 2013

Immagini:
dea della Luna di Kris Wardof






 



Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito del Cerchio della Luna e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente i nostri calendari lunari in omaggio.



Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   




Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it