Femminile
Parole e versi che ci hanno ispirato nel mondo del femminile



Parole di Pancia, Parole dal Sacro Utero (4)
Progetto di Emanuela Pacifici*

Sei alla quarta pagina di Parole di Pancia:
Vai alla prima pagina.


Questo progetto è nato  come un canto antico che è sorto dal nostro stesso corpo.
Il Santo Graal, il Vaso di Pandora o Porta Alchemica non importa quale nome vogliamo darle, la nostra Pancia straripa di parole che hanno diritto alla nostra voce...




   

Tu, che con il tempo ti apri
come un fiore che sboccia
Accogli, Ricevi, Trasformi, Doni.
Tu che mi unisci a tutte le Donne
alla Terra, la Madre e il Cosmo
tramite fili tessuti nel Tempo,
invisibili,
legami che raccontano,
Storie antiche.
Oracolo,
conducimi, mostrami, guidami.
Ti Ascolto, ora
Ti Ascolto.

Patrizia Cotti


 

 
 

   

Fuori da me il cosmo gira, dentro di me tutto è immobile.
Utero, luogo sacro privato di vita.
Menomazione o possibilità?
Fuori da me la ruota dell’anno gira, dentro di me il sacro fuoco arde.

Tilo


 

 
 

   


1 sUtero mia,
Clessidra del tempo perduto, rubato, ingannato,
Utero piccola,
mai perle del mio cuore ha indossato.
Straziata da mani inguainate,
Sotto un filo di sangue, lavate.
Utero,
che d'amore sei deserta e di sogni sei dimora.
Utero,
culla sempre vuota che tanto m'addolora.
Utero mia, sconfitta,
carrozza senza cavallo, colore senza pennello.
Eppure, in tanto amaro, scorgo una breccia,
una fiammella e di sole una scheggia.
Pur denutrita, secca e lacerata,
Coppa d'idromele sulla terra versata,
mi par che rida, mi par proprio che se la rida.
Fra le labbra scarlatte sussurra,:
-Rido si! Perché son viva!-

Paola V.


 

 
 

   

Caro utero, compagno di una vita... Ho imparato a conoscerti davvero quando hai accolto la vita della mia bambina dentro di te e l'hai aiutata a venire in questo mondo... Non ti ho mai rinnegato o odiato quando hai dato la morte a tanti altri figli che ho amato e che ora sono nuove piccole stelle... E adesso riesci ancora a donarmi tanta gioia proteggendo una nuova e pulsante vita dentro di te, dentro di noi... Non posso non amarti perchè sei me e io sono te.

Silvia


 

 
 

   

Utero....non ti conosco...non ti ho fatto essere la culla di nessuna nuova vita e ora te ne devi andare.....io so pero' che ci amiamo e la nostra storia e' questa, e' cosi' ed e ' unica perche' e' la nostra. Ti benedico, ti ringrazio, e ti lascio andare con amore e gioia.

Chiara Deva Sathini


 

 
 

   

Il mio utero è curioso, giovane e intriso di una consapevolezza vecchia come l'alba dei tempi.
Il mio utero vibra col ritmo della terra e non smetterà mai di far vibrare la mia anima...

Barbara Moscardini


 

 
 

   

 

Il mio utero è l’inizio,
un giorno un urlo squarcerà il buio,
ma nascerà un bimbo splendente
e tutto sarà perdonato.
Il mio utero è la fine,
tomba dove tutta sfiorisco
per rinascere come fanciulla delle ombre.
I miei rami stanchi rivedranno la luce.

Il mio utero è il punto di unione,
tu mio uomo, metti le tue radici al centro della terra
e credi di abbracciare un albero spoglio.
Il mio utero è luogo di discordia,
quando io stessa non mi ascolto
e mia madre è una voce interrotta.
Così il filo è spezzato.
Ma il mio utero torna ad essere un luogo d'amore,
e tutto è perdonato.

Il mio utero è luogo di memoria:
forme incandescenti danzano nel mio ventre,
canti di antiche donne mi chiamano nel loro cerchio.
La danza d'ocra rossa risveglia il mio fatale nome.
Il mio utero è una soglia,
tra la vita e la morte,
la potenza e l'atto.
Si ritira dolcemente nell'autunno della creazione,
come l'albero nasconde i suoi frutti,
prima di mostrarli alla luce.

Jennifer Poli (Isa Bianca Winifred)

 

 
 

   

È smeraldo,
il mio utero abitato dallo spirito,
dall'acqua del Giordano.

E tu, simile all'Albero della vita,
maestoso di rami,
ne avrai la tua dimora.

Diana Maat (dal trittico "nozze", su Nuove Finzioni)

 

 
 

   

Utero mio,
bambino sperduto, silenzioso e fragile, vuoto e dolente,
tana di un serpente dormiente,
luogo buio e bollente,
tortuoso, sconosciuto ma presente,
in attesa.. in attesa… in attesa.. sempre…  
  .

Manuela

 

 
 

  2  

1 3Il mio utero...
culla morbida e umida si fa Dea e sa guidare l'istinto nelle maree delle emozioni e nei maremoti delle esperienze, si fa fluido per generare, si fa barriera per proteggere, si apre per amare, si fa corpo per contatto. 
Contiene, pulsa, scarta... il mio utero è il mondo intero che nutrimento si fa in me e potente si impone sul sentiero dell'anima.  
  

Sarah littleknives

 

 
 







Il progetto è sempre aperto: se desideri partecipare puoi inviare le tue parole a: anna@ilcerchiodellaluna.it, le pubblicheremo quanto prima in queste pagine.


_____________________________________________
*Il Progetto "Parole di Pancia: Parole dal Sacro Utero"
è stato proposto da Emanuela Pacifici sulla pagina FaceBook "nel nome della Madre" il 4 novembre 2012.
Vi hanno aderito in quella occasione 65 fra donne e uomini.
E' stato pubblicato sul sito del Il Cerchio della Luna nel novembre 2012, con il permesso delle/dei partecipanti al progetto.
si arricchisce via via di testi e immagini di altre donne....

Web Design a cura di Anna Pirera. Ricerca immagini a cura di di Emanuela Pacifici e Anna Pirera
Per la pubblicazione, è necessario chiedere permesso.
















 


 

Il Cerchio della Luna è anche su Facebook: vieni a trovarci!





Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente il nostro calendario lunare in omaggio.


Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   


Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it