Femminile
Parole e versi che ci hanno ispirato nel mondo del femminile


Post Menopausa, meta di un lungo viaggio




"Essa non percepisce più la vita in modo ciclico ma è in equilibrio tra il mondo interiore e quello esteriore.
Da questa posizione privilegiata di contatto costante con i due mondi, la donna che ha superato la menopausa è in potenza, proprio per sua natura, sacerdotessa, sciamana, guaritrice e veggente. Ella ha costante accesso alla dimensione di vita del mondo interiore che è accessibile alle donne mestruali solo una volta al mese. La consapevolezza e l’ispirazione che si può trovare nelle donne anziane era assolutamente riconosciuta in passato e tali donne erano riverite come consigliere e come guide e la loro funzione era quella di mantenere costante il legame tra la comunità e il mondo spirituale.” (M. Gray, “Luna Rossa”)

“Il modo in cui la donna vede il futuro senza il ciclo dipende da come ha trascorso la sua vita mestruale Per molte donne la fine del ciclo rappresenta la fine della fase orientata verso i bisogni degli altri e l’inizio dì un periodo in cui vivere più per se stesse. Il rito di passaggio della Menopausa permette alla donna di accettare il suo passato e il dolore per la sua perdita e di focalizzarsi sulla nuova percezione della vita. Le permette anche di sentire la fine di una parte della sua vita e l’inizio di una nuova.” (M. Gray, “Luna Rossa”)

 



Peri - Menopausa, incontri nel Cerchio per condividere esplorare insieme il tempo del passaggio.

La menopausa, punto di arrivo del Femminile, luogo del suo potere più interno. Ci arrivano parole da lì, parole che ci riportano la sua sacralità, il tempo dell'Anziana, della Saggezza.

Ma... il tempo del passaggio, la peri-menopausa?

Una proposta per provare a tenerci in contatto in questo passaggio, a tenere il filo del ventre, il filo della sorellanza in questo lungo viaggio che è insieme solitario e comune, che più di ogni altro passaggio ci sfida a trovare la Nostra forma e nello stesso tempo segue un tracciato eterno, il tracciato del femminile che, ancora una volta, trasforma se stesso.

Un lungo viaggio, perchè dura anche 7/8 anni, la durata del climaterio.
Un viaggio che inizia che neanche te ne accorgi, ancora prima della prima irregolarità nel ciclo, con piccoli e/o sottili cambiamenti, slittamenti di sè, nel sonno, nella percezione del corpo, nella figura, nell'erotismo.
Che sta fra i mondi ciclico e fermo, non più nell'uno, ma ancora neppure nell'altro.
Che attraversa lo spaesamento, la scomposizione, vecchi e nuovi volti di noi che creano figure improvvise, divise. In cui ci sorprendiamo di noi, in cui talvolta ci spaventiamo di noi.
Un viaggio di cui non sai la fine, perché niente ti dice con certezza che proprio quello sarà il tuo ultimo ovulo a maturare.
Un viaggio che continua per un pezzo anche dopo, dopo l'ultimo ciclo, mentre ancora le onde ormonali sostengono un moto che va arrestandosi pian piano.

Un viaggio di cui le donne sanno ahimè fin troppo 'sintomi' e 'disturbi', ma di cui nessuno ti dice il percorso davvero, il che fare in quello spazio liminale, iniziatico sì ma come si può essere 'in iniziazione' per anni?

Cercheremo insieme di tracciare la geografia dei possibili, di abitare il passaggio e permetterci luoghi dove sostare e riflettere, prendere contatto con noi stesse e ascoltare questa musica che alterna a volte i ritmi più disparati secondo un tempo che vari, e trovare quel luogo, il centro, che va formandosi ora con nuove radici.

Nel viaggio, alzeremo spesso gli occhi alla luna, a quel ciclo incessante che sarà sempre con noi, dopo come prima.

Per arrivare, al nostro momento, a sancire nel rito l'avvenuto. Ad inchinarci a quanto è stato e non può più nè essere cambiato nè tornare e a procedere nel nuovo.

Il percorso è rivolto a tutte le donne più o meno lontane dalla menopausa. Alle donne che ne intravedono in arrivo il tempo, alle donne nel passaggio, a quante, già oltre il passaggio, sentono che un pezzo di quella strada è a qualche livello ancora da fare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo messaggio, i suoi contenuti ed i contenuti dei suoi allegati sono da considerarsi confidenziali e possono contenere informazioni la cui riservatezza è tutelata dalla normativa sulla privacy. A tutti coloro che non siano destinatari del presente messaggio, e che non abbiano ricevuto una specifica autorizzazione, è espressamente vietata la copia, la diffusione o l'utilizzo totale o parziale dei contenuti in esso riportati. Se non siete i destinatari del messaggio, se lo avete ricevuto per errore, oppure se non desiderate ricevere da parte nostra ulteriori messaggi, Vi preghiamo di darcene comunicazione via telefono, fax, o e-mail e di rimuovere il messaggio stesso e gli allegati dal Vostro sistema.






Per entrare in connessione con le energie positive del nostro ciclo mestruale,
il Cerchio della Luna propone:
a Milano un gruppo di incontri sul femminile, la luna e il ciclo.
In tutta Italia, seminari su Luna e Ciclo



 

Il Cerchio della Luna è anche su Facebook: vieni a trovarci!





Vuoi essere periodicamente informato delle novità sul sito e delle nostre iniziative?
Iscriviti alla mailing list, e riceverai mensilmente il nostro calendario lunare in omaggio.


Clikkando sulla luna, puoi tornare alla   


Questa è una pagina protetta dalle copiature.
Abbiamo deciso di tutelare così le nostre pagine, originali e non, dall'uso scorretto su altri siti.
Il Cerchio della Luna non è contrario a cedere i suoi testi originali, purché non vengano smembrati e ne vengano citati gli autori, le fonti e la bibliografia… così come riportati in queste pagine.
Dunque, se vi interessa un nostro testo o una nostra ricerca originale, non esitate a scriverci chiedendoci un’autorizzazione e comunicandoci per quale uso vi serve, dove lo vorreste pubblicare e formulando l’impegno ad una corretta citazione.
L’indirizzo è: info@ilcerchiodellaluna.it